Turismo in Molise | Visit Molise

Clicca:

 

Amiamo il nostro territorio tanto da farne la base dei nostri studi e delle nostre ricerche, per questo ci proponiamo per farti vivere un’esperienza unica: un Viaggio in Molise!

Sei un viaggiatore curioso di scoprire la regione italiana meno conosciuta e frequentata da turisti? Vuoi un’esperienza fuori dai luoghi comuni del turismo? Contattaci!

Ecco il nostro menù di luoghi da visitare, esperienze da vivere, sensazioni da gustare e poi notti estive illuminate da milioni di stelle, boschi profumati dove perdersi, grandi silenzi da ascoltare e ancora storie da scoprire, musiche da ballare, cibi sinceri da gustare.
Componi da solo la tua esperienza oppure affidati ai nostri Disegnatori di Viaggi che tracceranno per te un’esperienza di viaggio e scoperta unica e irripetibile: visite guidate nei luoghi della cultura della regione (musei, siti archeologici, castelli, borghi) per gruppi e scolaresche, tour studiati su misura per viaggiatori che vogliano approfondire temi e aspetti del nostro patrimonio culturale materiale e immateriale.
L’esperienza di viaggio sarà resa unica e preziosa dall’accoglienza nelle case e nelle aziende dove il viaggiatore si trasformerà in cittadino temporaneo, accolto alle tavole dei molisani per scoprire i segreti di una cultura millenaria con radici profonde ma in continua evoluzione.

 

CRONACHE INEDITE DAL MOLISE

Itinerari turistici per conoscere e scoprire il Molise

 

Molise

 

Campobasso

Il profilo della città capoluogo della regione racconta e rappresenta la sua storia: un castello sulla cima di un monte, circondato da una serie di campanili che segnano l’andamento curvilineo dell’altura fino ai tetti della prima fila di case racchiuse nell'antica cinta difensiva.
Dal Medioevo al Novecento, tra dentro e fuori le mura, il nostro percorso/viaggio attraverso secoli e luoghi vi racconterà la storia della Città, dei suoi palazzi e delle sue chiese, dei suoi artigiani e dei mercati, delle sue guerre e delle sue paci, delle sue processioni e dei suoi bambini “volanti”. Campobasso vi accoglierà e vi sorprenderà, offrendovi luoghi di storia, ampi panorami e soste di buon cibo.

 

Sepino Saepinum

Il sito archeologico di Saepinum è un luogo unico, fuori dal tempo, nel quale il passato convive a stretto contatto con il presente. Il viaggiatore che, attraverso una delle quattro porte di accesso, entra nell’antica cittadina di impianto romano, si troverà proiettato in un mondo in cui la linea del tempo si accartoccia: resti del primo insediamento sannitico, risalenti al IV sec. a.C., convivono con le tombe altomedievali, il bellissimo teatro romano supporta le case che i contadini costruirono nel XVIII sec. e le pecore, di proprietà di coloro che ancora vivono all’interno o appena fuori le mura del sito, pascolano nel foro del I sec. d.C. Vi consigliamo di visitarla con noi, in una fresca sera d’estate, quando il sole del tramonto dona una luce calda alle bianche pietre modellate per dare forma alla città romana.

 

 

I Musei del Molise

Il Molise nei suoi Musei e Luoghi della cultura racconta storie di civiltà passate giunte da lontano e divenute strati di una storia millenaria, storie di natura e terra e di uomini che hanno imparato a trasformarla per adeguarla alle proprie esigenze e ad adattarsi alla sua forza, di artigiani e artisti, di signori e contadini. Dal Museo Sannitico di Campobasso al Museo della tradizione popolare di Riccia, dal piccolo Museo dei fuochi d’artificio di Campolieto al quello del Grano di Jelsi, dalla Galleria d’arte moderna e contemporanea di Campobasso agli affreschi delle sale di rappresentanza del Castello di Gambatesa: un viaggio tra saperi, colori, suoni e racconti unici e indimenticabili.

 

Museo civico di Baranello

La visita del Museo Civico “Giuseppe Barone” di Baranello è un vero e proprio viaggio attraverso la storia e nei luoghi della terra che hanno prodotto i migliori manufatti artigianali e artistici. Nelle ventiquattro teche che coprono le pareti del Museo è custodito un tesoro formato da più di duemila reperti raccolti con attenzione e amore dall’architetto Giuseppe Barone e donati, con un atto di grande liberalità, ai suoi concittadini nel 1897. Il piccolo museo è costituito da due sole sale in cui dipinti, ceramiche di tutte le epoche, reperti archeologici e oggetti di varia provenienza sono esposti secondo i criteri e le modalità proprie delle collezioni di fine Ottocento: suddivisi per ambito e disposti in ordine cronologico sui ripiani di legno delle teche, in composizioni che creano linee e motivi ordinati ed eleganti. E così il visitatore che vorrà conoscere davvero questa collezione deve fermarsi, prender tempo e con calma guardarsi attorno, affacciarsi alle vetrine. Solo così potrà scoprire la ricchezza e la varietà della raccolta, che a un primo rapido sguardo non si rileva.

 

 

I Castelli del Molise

Un territorio di passaggio, un luogo di transumanze e transiti: questo è il tratto caratteristico che ha definito il paesaggio storico del Molise. Lunghi e antichi tracciati viari in piano, puntualizzati da luoghi di sosta e di ripartenza, difesi e controllati in altura da antichi masti, trasformatisi in eleganti residenze rinascimentali. Storie di viaggiatori e pastori, di signori e guerrieri, di giovani spose e tristi regine che hanno animato e vissuto i Castelli del Molise nei secoli. Da Venafro a Civitacampomarano, da Campobasso a Riccia e Gambatesa: alte mura, grandi saloni, eleganti affreschi vi accoglieranno e vi mostreranno storie inedite e affascinanti.

 

Trivento e la valle del Trigno

Dalla costa molisana si risale il lento corso del Trigno, tra morbide colline coltivate e alte cime rivestite di boschi che accompagnano alla scoperta di questa valle di confine. Una terra di attraversamento e sosta, di cui Trivento rappresenta il centro di governo civile e religioso. Pagus sannita, Municipium imperiale, antica Diocesi, contea e poi cittadina ottocentesca, che si rinnova e si apre a una dimensione moderna con la realizzazione della monumentale scalinata di San Nicola, Trivento è il punto di contatto tra il mare e gli alti profili delle montagne di Abruzzo e Molise e il luogo di partenza di un viaggio intimo e nascosto verso la cripta rupestre di Pietracupa e l’insediamento scavato nella Morgia Pietravalle, fino al Santuario di Santa Maria di Canneto, luogo di pace e spiritualità che accoglie i viaggiatori con la grazia e la dolcezza della Madonna del Sorriso.

 

Teatro Savoia di Campobasso

Il Teatro Savoia di Campobasso è un punto di riferimento per la programmazione culturale non solo della città ma dell’intero territorio molisano. Il suo edificio, inaugurato agli inizi del Novecento, racchiude una storia di arte e cultura importante e significativa per il territorio molisano. La visita guidata, unica nel suo genere, vi accompagnerà tra foyer e platea fino all’ultimo ordine di palchi, per poi entrare nel teatro “nascosto”: le sale e i luoghi destinati ai tecnici, dove si mette in moto la complessa e affascinante macchina teatrale. Un viaggio “dietro le quinte” unico che vi porterà fin nel ventre dell’intero edificio, fino ai locali sotto il palcoscenico dove si trova il meccanismo che movimenta il palco in altezza e in pendenza, meccanismo sperimentato per la prima volta proprio nel gioiello teatrale molisano.